lunedì, ottobre 10, 2005

CAPITOLO TERZO. I colloqui dei Centri radar. I soccorsi



Quattro minuti e quindici secondi dopo. Il DC9 non comunica con Ciampino, neppure con Palermo. Dalla radio c'è solo silenzio. Roma tenta il contatto:

" Itavia 870, quando pronti autorizzati a 110. Richiamate lasciando 290, attraversando 150. Itavia 870 Roma? "

Un leggero fruscio, come quelle delle radio sintonizzate male che producono soltanto fastidio alle nostre orecchie. Un silenzio che preoccupa molti quella sera d'estate. Così Ciampino chiama Punta Raisi.

" Ho perso il contatto con la 870. Controllo, è con te percaso? "

La risposta è negativa. Passa un minuto e Roma tenta di nuovo. Ora chiama un aereo della Air Malta che sta a poche miglia a sud dal Punto Condor.

" Air malta, this is Rome."

" Rome, go ahead, this is Air Malta. "

" Ok, Sir. We have Itavia 870 unreported inbround Palermo. Please, please, try to call for us Itavia 870. "

" Alitalia 870? "

" Itavia, Sir, Itavia 870. "

Al pilota dell'Air Malta chiedono di chiamare il DC9 e lui esegue.

" Roger. Itavia 870, Itavia 870....This is Air Malta. Do you read? Itavia 870, do you read, do you read? "

Così Roma chiama Palermo ancora.

" Fammi una cortesia...all'Itavia 870...."

" Non c'è l'ho in contatto..."

" Ho capito...guarda se lo vedi sul radar "

" Sto provando, con Moro, vediamo se lo vede lui. "

Sono le ore 21,14. Itavia 870 non risponde, svanito nel buio, sparito dai radar, caduto nei fondali del mare con il suo carico di persone, piani di volo, bagagli, occhiali, bambole, giornali, quaderni, agende, cappelli, divise. E ancora discorsi troncati a metà, sogni, speranze, rabbia, delusioni, progetti,sorrisi, baci, abbracci, vite sospese. Il centro radar della Difesa di Marsala (Moro), chiama il Comando di Martina Franca.

" C'è un India Hotel 870 che doveva arrivare a Palermo ai 13, non se ne sanno più un cazzo. "

In quei dieci minuti, compresi tra le ore 21,20 e le 21,30, il radar della Difesa Aerea di Martina Franca si collega con quello di Marsala.

" Eh, dunque, a questo punto non so che dirti, spero...."

" Non è....non è stato avvistato da voi. "

" Macchè, lo stiamo...."

" Credi che sia necessario interrompere la Synadex? "

", si, la stiamo interrompendo. "
" Pronto, Barca? "

Il radar si chiama Barca. E' quello di Licola, in provincia di Napoli. Anche lui dipende da Martina Franca.
" Si, noi lo abbiamo visto in aerovia e l'abbiamo fatto friendley, comunque Quercia sta vedendo, ha detto che se riesce a trovare questo India Hotel 870, ci fa sapere qualcosa. "
" Confermiamo che non lo abbiamo mai controllato. Nessun contatto. "
Oramai, è certo. Il DC9 Itavia IH 870, non è più in cielo, e neppure terra. E' diventato mare e sabbia, laggiù, in fondo al Tirreno, a pochi passi da un vascello romano, con la prua rivolta verso un caccia della seconda guerra mondiale. Nel punto più profondo del Mar Tirreno. Tutti lo sanno, i controllori di volo civili e militari, i servizi segreti, il Ministro della Difesa e dell'Aeronautica. Perfino i politici. - Tutti, tranne i familiari delle vittime, quelli che attendono ancora all'aeroporto di Palermo, quelli che incalzano i centralini telefonici dell'Itavia, del Ministero della Difesa, dell'Aeronautica, e cercano una risposta palusibile. Sono le ore del silenzio. Tutti quel segreto lo tengono gelosamente. Qualcosa che lo Stato non può dire a chi formula domande. Così semplice che tutti possono capire. Una spiegazione. Nulla di più. "Perche, un aereo con a bordo ottantuno persone, partito regolarmente da Bologna, settantacinque minuti dopo un normale decollo non da segni di vita??
Un tenente Colonnello del Reparto Informazioni Volo, parla al telefono al telefono con il Colonnello Comandante del Secondo Reparto Volo di Ciampino.
" Novità, niente. Adesso stiamo cercando di ottenere qualche informazione dai due radar che sono in Sicilia, i radar della Difesa, no? E' però, sembra che hanno guardato quando glielo abbiamo detto. "
" Noi, si sperava che loro avessero seguito le tracce, l'Itavia sotto, e, l'Air Malta sopra, e, avessero preso nota della posizione dove era sparita la traccia dell'Itavia. però, dice che non stavano guardando perche hanno l'esercitazione (SYNADEX). "
" C'era l'esercitazione? "
" Si, c'era l'esercitazione. Dice, che vedono razzolà diversi aerei americani, eh, io stavo pure ipotizzando una eventuale collisione. "
" Si, oppure un'esplosione in volo. "
Sono ore concitate, i telefoni che collegano i vari siti civili e militari e della Difesa, sono caldi.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home